Decisa l’abolizione della pena di morte
giovedì 11 dicembre 2008 ore 11:24

Anche il Togo ha deciso di abolire la pena di morte. Lo si apprende da una nota del governo diffusa al termine del Consiglio dei ministri tenutosi ieri sera e nel quale è stata approvata la cancellazione della pena capitale dall’ordinamento giudiziario nazionale. L’abolizione della pena capitale, che in Togo non viene applicata da almeno 30 anni, è contenuta in un progetto di Legge che dovrà ora passare al vaglio del Parlamento. “L’abolizione della pena di morte, considerata come una pena umiliante e degradante e crudele dalla comunità delle Nazioni rispettose dei diritti umani, si è imposta alla coscienza collettiva dei togolesi dopo trent’anni di moratoria” si legge nella nota diffusa dal Consiglio dei ministri di Lomé, nella quale la punizione viene giudicata “irrimediabile” e “incompatibile” con la scelta del paese di dotarsi di “una giustizia che limiti gli errori giudiziari, corregga, educhi e garantisca i diritti inerenti la persona”. Solo qualche settimana fa anche il Burundi aveva cancellato la pena capitale dal proprio ordinamento, unendosi ai molti paesi africani che negli ultimi anni hanno preso decisioni analoghe. Il continente africano ha avuto, inoltre, un ruolo centrale nell’approvazione, lo scorso anno, da parte dell’Assemblea Generale dell’Onu della moratoria contro la pena di morte. [MZ]