giovedì 8 dicembre 2005 ore 0:59
print icon

Diritti umani: una denuncia da Lomé

“La ‘caccia all’uomo’ contro presunti sostenitori dell’opposizione non è terminata, ma anzi prosegue: anche nel mese di novembre una decina di persone sono state arrestate dalla polizia e due hanno anche denunciato torture”: lo dice alla MISNA Togoata Apedo-Amah, segretario generale della ‘Lega togolese per i diritti dell’uomo’, interpellato per telefono nella capitale Lomé a proposito di voci insistenti su sparizioni di giovani e presunte fosse comuni in seguito alle violenze successive alle el [...]

venerdì 11 novembre 2005 ore 11:08
print icon

Violenze elettorali, presentato rapporto commissione governativa

Le violenze che hanno preceduto e seguito le elezioni presidenziali del 24 aprile scorso in Togo hanno provocato 154 morti e 654 feriti, secondo il rapporto stilato dalla Commissione speciale d'inchiesta istituita dalle autorità di Lomé. In un documento di 73 pagine vengono evidenziate le responsabilità "del governo, dell'amministrazione elettorale, del partito al potere, dell'opposizione, delle forze armate e dei media" negli scontri avvenuti a partire dalla morte dell'ex-capo dello Stato Etièn [...]

giovedì 13 ottobre 2005 ore 15:43
print icon

Proteste per aggressione giornalista filo-opposizione

Un centinaio di giornalisti e attivisti per i diritti umani hanno sfilato per le strade della capitale Lomé per protestare contro la violenta aggressione subita da Jean-Baptiste Dzilan, direttore della rivista dell’opposizione ‘Forum de la Semaine’, nota per il suo taglio critico nei confronti del governo. Portando striscioni e cartelli con le scritte “Fine dell’impunità in Togo” e “40 anni di dittatura bastano”, i manifestanti si sono diretti verso il ministero della Comunicazione per incontrar [...]

giovedì 6 ottobre 2005 ore 3:15
print icon

Una commissione per “riabilitare” la storia

L’arcivescovo emerito di Lomé, monsignor Robert Dosseh-Anyron, è stato nominato alla guida della ‘Commissione nazionale di riflessione per la riabilitazione della storia del Togo’, di cui fanno parte anche una trentina di esponenti dell’opposizione e il capo dell’‘Unione delle forze per il cambiamento’ (Ufc), Gilchrist Olimpio. L’organismo - varato con decreto presidenziale e composto fra gli altri da capi tradizionali, ex deputati ed ex ministri - ha lo scopo di “rivisitare l’intera storia del [...]

martedì 27 settembre 2005 ore 17:28
print icon

Violenze politiche, governo risponde a rapporto dell’ONU

Il governo di Lomè "ha preso atto con interesse" della pubblicazione ieri del rapporto finale dell'Alto Commissariato Onu per i Diritti Umani in cui si afferma che "400-500 persone sono morte" durante le violenze in Togo avvenute prima e dopo le elezioni presidenziali del 24 aprile scorso. Nel rapporto si attribuiscono le principali responsabilità alle forze dell'ordine. Pur ringraziando gli esperti dell'Onu per "l'importane contribuito al processo per stabilire la verità", il governo, attravers [...]

lunedì 26 settembre 2005 ore 17:33
print icon

Violenze politiche, per ONU vittime furono “400-500”

Le violenze in Togo - nel periodo tra la morte dell'ex presidente-padrone Eyademà Gnassingbè il 5 febbraio scorso e le controverse elezioni che il 24 aprile scorso hanno portato all'insediamento di suo figlio Faure come neoeletto presidente - hanno provocato "tra le 400 e 500 vittime e migliaia di feriti": lo afferma un rapporto dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani presentato oggi a Ginevra, risultato di un'indagine sul campo condotta nel giugno scorso. Il bilancio deg [...]

mercoledì 24 agosto 2005 ore 20:34
print icon

Evoluzione politica ‘positiva’, UE annuncia sostegno a Lomé

A quattro mesi dall’affermazione di Faure Gnassingbé nelle elezioni presidenziali dello scorso 24 aprile, caratterizzate da violenze e decine di vittime, l’incaricato d’affari dell’Unione Europea (Ue) per il Togo, Gilles Desesquelles, in visita ufficiale a Lomé, ha annunciato che Bruxelles è disposta a finanziare un “censimento nelle forme dovute” per preparare le elezioni legislative che dovrebbero svolgersi nei prossimi mesi. Secondo Desesquelles, la Ue è pronta a finanziare il censimento in q [...]


martedì 22 novembre 2005 ore 6:45
print icon

Riaperto “dialogo nazionale”, profughi esortati a rientrare in patria

Per "evitare gli errori del passato" il presidente Faure Gnassingbé ha rilanciato "il dialogo nazionale" tra le diverse componenti politiche e sociali, interrotto dopo la morte di suo padre e predecessore, Etiènne Gnassingbé Eyadema, il 5 marzo scorso, Rivolgendosi al paese, Gnassingbé ha ricordato che "le ultime elezioni presidenziali e il loro corredo di violenze post-elettorali hanno frenato il nostro slancio e rallentato la nostra voglia di fare bene. É tempo di un dialogo fruttuoso ed effic [...]

giovedì 20 ottobre 2005 ore 14:07
print icon

Presidente: ricostruire storia per un “nuovo corso”

"Vogliamo sforzarci di raccogliere il maggior numero di fatti e documenti che ci possano aiutare a ristabilire la verità e riabilitare coloro che sono dimenticati o ignorati": lo ha detto il presidente Faure Gnassingbé parlando ai componenti della 'Commissione nazionale di riflessione per la riabilitazione della storia del Togo'. Composto fra gli altri da capi tradizionali, ex deputati ed ex ministri e da delegati dell'opposizione, l'organismo - sotto la guida dall'arcivescovo emerito di Lomé, m [...]

lunedì 10 ottobre 2005 ore 12:07
print icon

Calcio, “storica” qualificazione ai mondiali 2006

Il “modesto Togo” – così viene definita la nazionale di calcio sul sito ufficiale del governo – ha ottenuto sabato scorso la sua prima storica qualificazione ai mondiali che si svolgeranno in Germania nel 2006. Esclusa dai pronostici, la formazione di Lomé – battendo 3-2 il Congo Brazzaville - ha invece dominato il girone per l’accesso non solo alla massima competizione internazionale ma anche alla Coppa d’Africa, in programma per l’anno prossimo. Gli ‘Sparvieri’ del Togo hanno superato in class [...]

venerdì 30 settembre 2005 ore 0:41
print icon

Primi passi per la ripresa del dialogo nazionale

Per rispettare l’impegno assunto con l’Unione Europea nel 2004 di rilanciare il cosiddetto “dialogo nazionale”, il presidente Faure Gnassinbé ha incontrato esponenti della società civile in rappresentanza di numerose associazioni e organizzazioni locali. Lo riferiscono fonti governative, affermando che agli incontri era presente anche il primo ministro Edem Kodjo, proveniente dalle file dell’opposizione moderata. Nel 1993 Bruxelles aveva interrotto gli aiuti finanziari al Togo con l’accusa di “d [...]

martedì 27 settembre 2005 ore 4:05
print icon

Violenze elettorali, società civile chiede giustizia contro impunità

"L'Onu non deve lasciare che questo rapporto finisca dimenticato in qualche cassetto e non può permettere che quanto accaduto resti imputo. Chiediamo che sia fatta giustizia e che il governo risponda dei suoi atti" ha detto alla MISNA Simeon Clumson-Eku, vice presidente della Lega per i diritti umani in Togo, contatto a Lomé dopo che l'Alto Commissariato Onu per i diritti umani ha diffuso il contenuto di un'indagine sulle violenze elettorali avvenute prima e dopo le presidenziali dell'aprile sco [...]

lunedì 29 agosto 2005 ore 21:36
print icon

Primo ministro: “La riconciliazione passa attraverso il dialogo”

La popolazione togolese deve tornare al dialogo": lo ha chiesto il primo ministro Edem Kodjo lanciando un nuovo appello alla riconciliazione nazionale. "I togolesi hanno bisogno di parlarsi, perché se ci riflettiamo, tutte le divisioni, i rancori, hanno portato alla retrocessione progressiva del nostro Paese. Invece di avanzare, torniamo indietro e nel frattempo ci avveleniamo e ci solleviamo gli uni contro gli altri. Non abbiamo raccolto che miseria" ha detto Kodjo incontrando le autorità della [...]

sabato 20 agosto 2005 ore 12:10
print icon

Due partiti d’opposizione accettano “dialogo nazionale” col governo

Due partiti dell'opposizione togolese hanno accettato l'invito del presidente Faure Gnassingbé ad avviare un "dialogo nazionale" per risolvere la crisi politica e promuovere la riconciliazione. Ricevute in udienza al palazzo presidenziale di Lomé due delegazioni del 'Comitato d'azione per il rinnovamento' (Car) e della 'Convenzione democratica dei popoli africani' (Cdpa) hanno sottolineato la necessità di "ricostruire la fiducia tra i togolesi e superare le divisioni". Secondo il capo del Car, A [...]