giovedì 17 settembre 2015 ore 8:22
print icon

Oro dal Togo, impresa svizzera sotto accusa

Almeno sei tonnellate d’oro l’anno vengono contrabbandate dal Burkina Faso al Togo - paese dove le tasse sull’esportazione sono dieci volte inferiori - a vantaggio di un’azienda svizzera, che risparmierebbe così circa 6 milioni di euro. Un quarto cioè, degli aiuti allo sviluppo che le autorità svizzere destinano complessivamente allo stato burkinabé. A lanciare l’accusa è l’organizzazione non governativa ‘Dichiarazione di Berna’, in un rapporto appena diffuso.
Nel ‘commercio triangolare’ ille [...]

giovedì 30 aprile 2015 ore 13:30
print icon

Presidenziali, opposizione contesta risultati

Il principale candidato dell’opposizione togolese alle presidenziali del 25 aprile scorso, Jean-Pierre Fabre, ha rifiutato di riconoscere i risultati ufficiali del voto e si considera “presidente eletto”.
Secondo Fabre la vittoria del capo di stato uscente Faure Gnassingbé con oltre il 58% dei voti sarebbe frutto di “un colpo di forza elettorale”. La coalizione di Fabre, Cap 2015, che aveva organizzato un conteggio parallelo dei dati, sostiene che i risultati di quest’ultimo vedrebbero preval [...]

martedì 28 aprile 2015 ore 16:19
print icon

Elezioni: presidente in testa, l’opposizione denuncia brogli

Il capo di stato uscente del Togo Faure Gnassingbé è largamente in testa nel conteggio dei voti per le elezioni presidenziali, con lo spoglio che procede a rilento. Nel 26% delle sezioni (tante ne erano state scrutinate stamani al momento dell’ultimo aggiornamento) il presidente ha raccolto il 69% dei voti contro il 18% del suo principale rivale, Jean-Pierre Fabre. Terzo risulta Tchabouré Gogué, economista e professore all’università di Lomé, con l’8% dei consensi.
I sostenitori di Fabre, che [...]

venerdì 24 aprile 2015 ore 17:57
print icon

Domani le presidenziali, opposizione divisa

“La campagna elettorale si è conclusa ieri e la città è tranquilla, ma il grande interrogativo è cosa succederà dopo il conteggio dei voti”: lo dice alla MISNA padre Girolamo Miante, superiore dei missionari comboniani a Lomé, descrivendo l’atmosfera nella capitale del Togo, paese che domani voterà per le elezioni presidenziali.
Cinque candidati e un favorito, Faure Gnassingbé, presidente uscente, in carica dal 2005 e che ora cerca un terzo mandato. A consentirglielo è una riforma varata, nel [...]

lunedì 30 marzo 2015 ore 12:43
print icon

Rinviate le presidenziali, si vota il 25 aprile

Rinvio di dieci giorni per le elezioni presidenziali in Togo. Il voto si svolgerà il 25 aprile prossimo e non il 15 come inizialmente previsto. Lo ha annunciato il governo, specificando di tenere conto in questo modo delle raccomandazioni formulate dal presidente ghanese John Dramani Mahama per conto della comunità economica di sviluppo dell’Africa occidentale (Cedeao – Ecowas).
I dieci giorni dovrebbero servire a risolvere alcune problematiche segnalate dai candidati dell’opposizione, in par [...]

giovedì 12 marzo 2015 ore 15:48
print icon

Presidenziali, Gnassingbé punta a terzo mandato

La Corte costituzionale del Togo ha convalidato la candidatura del capo di Stato uscente, Faure Gnassingbé, alle presidenziali del 15 aprile. Al figlio dell’ex presidente Gnassingbé Eyadema sarà dunque consentito di correre per un terzo mandato.
A rendere possibile questo verdetto è stata una riforma costituzionale varata nel 2002 proprio da Eyadema e di cui lui stesso beneficiò prima del figlio. Ad oggi la Carta fondamentale non prevede limiti al numero dei mandati presidenziali. Una propost [...]

giovedì 26 febbraio 2015 ore 9:15
print icon

Presidente in carica ottiene la ricandidatura

Il capo dello stato in carica Faure Gnassingbé è stato designato come candidato presidenziale del partito di governo per le elezioni del prossimo 15 aprile. I 700 delegati dell’Unione per la Repubblica (Unir) riuniti in assemblea a Kara, 420 chilometri a nord della capitale Lomé hanno preso la decisione all'unanimità.
La scelta era ampiamente attesa: Faure, in carica dal 2005 e rieletto nel 2010 è il leader incontrastato dell’Unir, ed è figlio dell’ex presidente Gnassingbé Eyadema, detentore [...]


martedì 30 giugno 2015 ore 18:45
print icon

Voto di fiducia al primo ministro

Il nuovo governo del Togo guidato dal primo ministro Komi Selom Klassou ha ottenuto il voto di fiducia in parlamento con 65 su 74 parlamentari. Il nuovo governo era stato formato sabato scorso.
Subito dopo il voto il primo ministro ha detto in parlamento che il suo principale obiettivo sarà “rilanciare l’economia attraverso delle riforme e intensificare le grandi opere infrastrutturali.”
L’incarico di formare il nuovo governo era stato dato dall’attuale presidente del Togo, Faure Gnassingb [...]

mercoledì 29 aprile 2015 ore 9:04
print icon

Elezioni, dati finali confermano vittoria presidente

È il presidente uscente Faure Gnassingbé il vincitore delle elezioni togolesi, come indicano i risultati diffusi dalla commissione elettorale nazionale. Gnassingbé ha ottenuto il 58,75% dei voti, contro il 34,95% di Jean-Pierre Fabre, il più rappresentativo dei quattro candidati d’opposizione.
La diffusione dei risultati, che finora era andata a rilento, ha subito un’accelerazione dopo l’arrivo nella capitale Lomé dei presidente della Costa d’Avorio, Alassane Ouattara, e del Ghana, John Drama [...]

sabato 25 aprile 2015 ore 17:36
print icon

Le elezioni contese in Togo

Si stanno svolgendo le elezioni presidenziali nel paese, rimandate di dieci giorni per irregolarità nelle liste elettorali. Secondo le proiezioni, l’attuale presidente Faure Gnassingbe dovrebbe vincere per la terza volta. L’opposizione denuncia irregolarità e brogli. Gnassingbe governa il paese dal 2005, dopo la morte di suo padre che è stato presidente per 38 anni. Nel 2005 i risultati delle elezioni sono state contestate e ci sono stati scontri che hanno causato la morte di centinaia di person [...]

martedì 21 aprile 2015 ore 10:14
print icon

Presidenziali, Mahama: “Il mondo vi guarda”

“Tutta la comunità internazionale vi guarda” ha detto ai togolesi il presidente di turno della Comunità economica degli Stati dell’Africa Occidentale (Cedeao/Ecowas), il ghanese John Dramani Mahama, riferendosi alle presidenziali in programma sabato.
Mahama ha incontrato il presidente uscente Faure Gnassingbé – giunto al potere nel 2005 grazie a una modifica della Costituzione e con l’appoggio dei militari rimpiazzando il padre, il generale Gnassingbé Eyadéma, guida del paese per 38 anni – in [...]

sabato 21 marzo 2015 ore 0:00
print icon

Expo 2015: il Togo presenta le sue iniziative per Expo Milano 2015

Sono già tre gli eventi organizzati dal Togo durante l’Esposizione Universale di Milano, che aprirà nel capoluogo lombardo il 1° maggio prossimo: una conferenza dedicata al sorgo il 23 maggio, una giornata speciale il 21 agosto dedicata alla celebrazione dell’indipendenza nazionale e una conferenza economica per gli investitori interessati alle opportunità offerte dal paese nell’Africa occidentale il 24 settembre.
A renderlo noto è stato ai media togolesi il commissario generale nazionale per [...]

mercoledì 4 marzo 2015 ore 15:21
print icon

Traffico di rifiuti in Africa, al via l’inchiesta “AIDID”

Batterie esauste, compressori per frigoriferi, pompe e pneumatici. Trafficati, grazie a certificati falsi, dai porti liguri di Genova e La Spezia verso l’Africa. È la pista sulla quale sta indagando la Guardia di finanza italiana, che ipotizza un giro d’affari di milioni di euro.
Secondo gli inquirenti, i rifiuti erano destinati in particolare alla Nigeria, al Togo, al Burkina Faso, al Ghana e alla Costa d’Avorio. Il materiale, riferisce oggi il quotidiano Città della Spezia, sarebbe stato so [...]

mercoledì 25 febbraio 2015 ore 13:38
print icon

Al voto ad aprile per le presidenziali

Si terranno il 15 aprile prossimo le elezioni presidenziali in Togo. La data è stata stabilita da un decreto del Consiglio dei ministri. Altri due provvedimenti stabiliscono anche l’ammontare dei finanziamenti pubblici (600 milioni di franchi Cfa, circa 920 mila euro) che saranno ripartiti tra i candidati e quello della cauzione (20 milioni di franchi Cfa, oltre 30.000 euro) che ognuno di loro dovrà versare.
L’attenzione ora è su chi sfiderà il presidente uscente, Faure Gnassingbé, al potere [...]